come si svolge una sessione

Il Metodo

Ogni essere umano è circondato da un campo elettromagnetico (EMF) che contiene tutte le informazioni che riguardano la sua storia, ivi comprese speranze, desideri , paure e potenziali ed avente una sua particolare struttura chiamata da Peggy Phoenix Dubro, la persona che per prima lo ha studiato ed interpretato, Universal Calibration Lattice® (Reticolo Universale di Calibrazione) o semplicemente The Lattice®.

L’EMF Balancing Technique® è una modalità di lavoro energetico di  prim' ordine, lieve e raffinata creata per operare su questo aspetto (The Lattice®) della nostra anatomia energetica.

La tecnica è semplice, una serie di procedure che chiunque può imparare, ed utilizza l’effetto prodotto dall’interazione tra i campi elettromagnetici di due esseri umani. Vi sono ora dodici fasi ognuna delle quali  ha lo scopo di rafforzare l’Universal Calibration Lattice® di colui che riceve la sessione. 

Ogni fase dell’EMF Balancing Technique® ha una sua precisa sequenza che comprende una serie di delicati movimenti simili al Tai Chi che l’operatore compie mentre il cliente giace sdraiato, e completamente vestito, su un lettino da massaggio. Tutti i movimenti sono compiuti all’interno dell’Universal Calibration Lattice, che si espande dall’asse centrale del corpo fisico per circa sessanta centimetri. Vi sono anche alcuni leggeri contatti con il corpo, ma la maggior parte della sessione viene eseguita senza toccare il cliente.

Molti dei movimenti sono accompagnati da specifiche frasi di incoraggiamento (intenti) detti dall’operatore al cliente. Fondamentalmente tuttavia, l’operatore comunica senza parole attraverso un linguaggio energetico che usa la connessione elettromagnetica tra due esseri umani. Questi modelli energetici comunicano direttamente con delle sagome di luce a forma di ottaedro situate all’interno di ogni persona e che concepiscono la sua unica e sacra natura. I modelli energetici della sessione creano una risonanza ed inviano un messaggio di forza ed interezza a chi sta beneficiando della stessa. Chi riceve, risponde sempre a questa risonanza secondo la sua unica saggezza. Ogni sessione si rivolge alla parte più profonda dell’individuo ed è un invito a crescere verso il successivo livello di interezza ( o sacralità!).

Vi sono attualmente tredici fasi (differenti sessioni) di questo lavoro e tutte sono di sostegno nello sperimentare se stessi come esseri energetici con potenzialità non ancora sfruttate.

 

 

Una sessione tipo Fasi I-IV  sessioni2

Una sessione di EMF Balancing Technique® è un’esperienza del proprio campo elettromagnetico (EMF sta per campo elettromagnetico in inglese) e di come esso è configurato.

Ogni sessione dura circa un’ora. La persona che riceve è sdraiata su un lettino da massaggio mentre l’operatore esegue una serie di aggraziati movimenti simili al Tai-chi. Molti di questi movimenti implicano il passaggio delle mani dell’operatore attraverso parte dell’ Universal Calibration Lattice (Reticolo Universale di Calibrazione) del cliente che circonda tutto il suo corpo ad una distanza di circa 60 cm. Durante alcune parti della sessione,l’operatore posizionerà delicatamente le sue mani sul corpo del cliente per facilitare il fluire dell’energia.

Ogni sessione provoca un rafforzamento dell’Universal Calibration Lattice, permettendo così al cliente di contenere in modo permanente una maggior carica elettrica. Sebbene la procedura per ogni sessione sia sempre la stessa, la calibrazione (o rafforzamento) è individuale per ogni persona che riceve la sessione ed è determinata dalla sua saggezza interiore, un’espressione della propria personale configurazione elettromagnetica.

Il bilanciamento del campo energetico ha inizio non appena ci si sdraia sul lettino da massaggio.

Per prima cosa il campo viene “preparato” attraverso il fluire dell’energia universale dalla mani dell’operatore attraverso l’anatomia energetica di chi riceve. Questo può creare una rilassata sensazione di tepore e/o formicolio. (nota: si tratta di energia universale, non della personale energia dell’ operatore).

Inizia ora il processo di “purificazione” dove le fibre di energia vengono stirate. La sensazione che filamenti di energia vengano delicatamente tirati è cosa comune. Questa è una parte del processo di calibrazione all’interno del sistema energetico dell’Universal Calbration Lattice.

Successivamente, durante il “processo“ di calibrazione, l’operatore posizione la sue mani su diversi centri energetici (chakra). Questo tocco crea spesso percettibili cambi di temperatura all’interno del corpo, seguono poi gli aggiustamenti finali o “chiusura” della sessione energetica. Una particolare caratteristica di questa non invasiva procedura è un fresco o freddo flusso di energia che spesso accompagna la più tradizionale calda o bollente energia di “guarigione spirituale”.

 

Una sessione tipo delle Fasi V-VIII

“Dall’infinito in me all’Infinito in te, iniziamo”

All’inizio di ogni sessione delle Fasi V –VIII il cliente è seduto su una sedia e l’operatore lo invita a chiudere gli occhi, fare un profondo respiro e rilassarsi pronunciando poi gentilmente un invito ad iniziare la sessione. Dopo la frase di apertura, l’operatore pone tre semplici domande lasciando poi uno spazio di silenzio, contemplazione e riflessione. Successivamente il cliente visiona la serie di carte di “Praticare la Maestria” che con bellissime illustrazioni simboleggiano 11 dei 44 attributi della maestria contenuti nel mazzo di “Praticare la Maestria” più una supplementare carta che può rappresentare qualsivoglia attributo della maestria.

A questo punto il cliente sceglie gli attributi della maestria (ad esempio: pazienza, gioia, amore incondizionato,….) che vorrebbe praticare e rinforzare in se stesso in questo momento della sua vita. Una volta selezionati gli attributi si sdraia sul lettino per ricevere il resto della sessione.

I movimenti eseguiti dall’operatore in questa parte della sessione, sono determinati dagli attributi scelti dal cliente e dall’ordine in cui sono stati messi dall’operatore, rendendo così ogni sessione completamente unica.

Ultimata la sessione il cliente riceve un foglio su cui tenere un diario ed una documentazione della sessione. Il foglio per il diario contiene domande su cui riflettere durante il percorso di rafforzamento della pratica della maestria nella vita quotidiana.